Attività

Torre Prima è un’azienda a conduzione familiare; oltre alla gestione dell'agriturismo, le principali attività svolte riguardano la raccolta delle olive e la vendemmia.

Nei primi anni Settanta, la famiglia Pollina acquista il casolare a San Gimignano e comincia a muovere i suoi primi faticosi passi nella zona: sono anni molto difficili, in cui le campagne vengono per lo più abbandonate per andare in cerca di una vita più comoda in città. I Pollina tuttavia non demordono e decidono di percorrere questa strada fino in fondo, convinti che la terra possa continuare a offrire loro solo il meglio dei suoi prodotti.

Attualmente la produzione di olio e vino è una parte importante delle attività dell'azienda: ci sono cose a cui la Toscana è profondamente legata ed una di queste è sicuramente l’olio extra vergine di oliva, un bene veramente prezioso a cui vengono dedicate molte ore di lavoro.

Nella cultura enogastronomica toscana è fondamentale condire i piatti con del buon olio extra vergine di oliva, il più straordinario esaltatore del gusto dei cibi; Torre Prima lo produce ancora con metodi naturali, direttamente dalla materia prima di base e senza bisogno di lavorazioni complesse.

Per produrre un ottimo olio è necessario un lungo processo che richiede passione, impegno, sacrificio, oltre che una tecnica efficace. Bisogna sempre tenere presente la complessità dell’intero ciclo produttivo della pianta e dell’oliva; la qualità dell’olio non dipende solo dal tipo di frangitura e dall’estrazione, due fasi tuttavia importantissime, ma anche da tutto il lavoro di cura della pianta nei periodi più delicati dell’anno.

L'olio extra vergine di Torre Prima viene fatto con quattro differenti varietà di olive ed è sicuramente uno dei migliori della Toscana; il suo gusto si sposa benissimo con la tipica bruschetta e con altri piatti tipici della regione che potrete degustare scegliendo di trascorrere un soggiorno nel Chianti.

L'agriturismo Torre Prima dispone anche di vitigni coltivati in prevalenza con il Sangiovese, dal quale viene prodotto il pregiato Chianti, ma anche con la famosa Vernaccia di San Gimignano, da cui si ricava invece un vino bianco dal gusto secco.

Con la vendemmia ci si lascia l'estate alle spalle: l'autunno porta con sé il raccolto prima della Vernaccia e poi del Sangiovese fino alla metà di ottobre, per finire con la raccolta delle olive nel mese di novembre.